La leggenda del ponte dell'arcobaleno

Lassù nel cielo c'è un luogo chiamato Ponte dell'Arcobaleno.

Quando muore un animale che è stato amato da qualcuno, quell’animale attraversa
il  Ponte dell'Arcobaleno.

Ci sono prati e colline a disposizione dei nostri amici speciali che
così possono correre e giocare assieme.

Ci sono cibo, acqua, e sole in abbondanza, ed i nostri amici stanno al caldo e a loro agio.

Tutti gli animali che sono stati ammalati e vecchi ritrovano la salute ed il vigore, quelli che
sono stati feriti tornano intatti e forti, proprio come ce li ricordiamo nei nostri sogni
di giorni e tempi passati assieme.

Gli animali sono contenti e soddisfatti, eccetto per un particolare: tutti loro sentono la mancanza
di qualcuno, per loro molto speciale, dal quale hanno dovuto separarsi.

Tutti corrono e giocano insieme, ma arriva il giorno in cui uno di essi, d’improvviso, si ferma
e fissa lo sguardo all’orizzonte. I suoi occhi vivi cercano. Il suo corpo scattante freme.

Allora si staccherà dal gruppo, volando sull'erba verde, con le zampe
che lo condurranno sempre più velocemente.

Ti ha avvistato, ti ha riconosciuto. Voi ed il vostro amico del cuore vi siete
ritrovati nella gioia, per non separarvi mai più.

Baci di felicità piovono sulla tua faccia, le tue mani di nuovo carezzano il corpo amato
e tu guardi ancora una volta negli occhi fiduciosi del tuo animale,
partito tanto tempo fa dalla tua vita, ma mai lontano dal tuo cuore.

E poi  attraverserete insieme il Ponte dell'Arcobaleno...


(Leggenda indiana - Autore Ignoto)

 
Allevamento riconosciuto: